Hai un (bel) po’ di spazio e vuoi sfruttarlo per costruire un campo da Padel? Hai deciso di investire in uno sport dai numeri molto, molto promettenti? Sei nel posto giusto. Per farlo e soprattutto per capire come fare. Innanzitutto, qui parleremo di spazio; nello specifico, quanto potrà servirne per costruirne uno secondo il regolamento europeo e della FIT. Leggi qui la guida sui fondi e sui finanziamenti per i centri sportivi.

Costruire un campo da padel: dimensioni

Iniziamo da una domanda molto basic, la cui risposta non per questo può apparire scontata: l’area di gioco è lunga 20 metri e ha una larghezza di 10 metri. Queste sono le misure interne e hanno una tolleranza di circa 0,5%. Un rettangolo, chiaramente, diviso a metà da una rete. I lati del campo contengono: una linea di servizio posizionata tra i 6,5 metri e i 7 metri. 

In un altro servizio spiegheremo com’è fatto un campo da padel, qui però vogliamo aiutarti a capire nel concreto se le tue misure e i tuoi spazi sono sufficienti a realizzare un sogno. Innanzitutto, poniti una domanda cruciale: quale tipo di campo vuoi costruire? Esistono i campi fissi e i campi mobili, indoor e outdoor. E parti da queste numerazioni, per poi comprendere il resto. 

Le misure da tenere sott’occhio sono: 

  • Lunghezza 20 metri;
  • Larghezza 10 metri;
  • Altezza delle pareti 3 metri;
  • Altezza della recinzione 4 metri;
  • Altezza interna minima della copertura 6 metri.

Spesso, per questo, i gestori di circoli di Tennis riescono a riconvertire l’area di un campo da tennis – che è 18 metri per 36 metri, dunque 648 metri quadrati – in ben 3 campi da Padel: 10 metri per 20 metri, quindi 200 metri quadrati per tre campi, ossia 600 metri quadrati. Per capirci, la base di partenza resta 200 metri quadrati. Chiaramente, servono le giuste certificazioni: qui trovi una guida utile.

Costruire un campo da padel: ingressi e in sicurezza

Attenzione a due aspetti fondamentali: gli ingressi sono situati solitamente su entrambi i lati e devono necessariamente essere simmetrici. E’ possibile avere un’apertura per lato (dipende dal gioco fuoricampo, di cui vi parleremo) e questo può modificare la grandezza degli spazi liberi. 

Se c’è infatti un solo accesso per lato, lo spazio libero deve avere minimo 1,05x2 metri e massimo 2x2,20 metri; con due accessi per lato, ogni spazio libero deve avere un minimo di 0,72x2 metri e un massimo di 1x2,20 metri.

Un discorso, questo, che s’intreccia al tema sicurezza e gioco esterno: ogni lato deve avere due aperture di accesso, è importante che non ci siano ostacoli fisici che impediscano l’uscita o che si trovino all’esterno e che vengano ‘garantiti’ 2 metri di larghezza di libero accesso.

Tags

No tags