Volete costruire un campo da padel e siete indecisi sulla pavimentazione della pista? Ecco, qui su Wip Padel vi forniamo una guida utile. Innanzitutto, un paio di domande: avete già compilato l'iter burocratico per la realizzazione? Disponete di tutti i permessi necessari presso il vostro comune di appartenenza? Bene, conclusi i passi fondamentali, andiamo a decidere tipo e colore dei campi.

Campo di Padel in erba sintetica: fibrillato, testurizzato o monofilamento. Le differenze

Okay, primo punto: assicurati di avere un campo altamente performante e di altissimo rendimento, così da durare nel tempo e così da resistere per essere utilizzata con frequenza. Esistono tre tipi di fibre che possono essere utilizzati per i campi da padel: erba sintetica con filato monofilamento, testurizzato o fibrillato. Ecco le differenze.

La fibra del filato fibrillato è più larga. Durante il processo di estrusione - processo di produzione industriale di deformazione plastica che consente di produrre pezzi a sezione costante - la fibra viene divisa in filamenti più piccoli, ciò fa sì che abbia minor resistenza, oltre al difetto di 'arricciarsi' facilmente.

Il monofilamento è la tipologia più utilizzata nei tornei di alto livello: è adatta a un tipo di pressione importante, dunque, poiché le fibre si producono e si estrudono singolarmente. Non solo: sono protette e hanno una durata maggiore perché non c'è nessun processo addizionale nella fabbricazione.

Tra i più richiesti c’è certamente il campo testurizzato, utilizzato nelle tappe del World Padel Tour. Questo tipo di pavimentazione è più sottile rispetto agli altri tipi di erbetta sintetica: ha meno sabbia (utilizzata come materiale d'intaso) e assorbe meglio gli urti. Le fibre testurizzate migliorano la stabilità del campo e ottimizzano la memoria dimensionale del manto. Sono però più costose, e l'erba è sottoposta a maggiore stress, dunque si consuma più rapidamente.

Campi di Padel in erba sintetica: le caratteristiche

La manutenzione è fondamentale, ma non sarà mai un problema (qui una guida utile). Uno dei grandi pregi dell'erba sintetica sta proprio qui: è facile da pulire e da mantenere in un buono stato. Questo tipo di superficie, inoltre, riduce al minimo l'impatto e l'abrasione prodotta dagli spostamenti, dunque anche il rischio di eventuali lesioni. Il pavimento è poi stabile, confortevole, permette facilità di spostamento in un campo in cui bisogna essere veloci ed efficaci.

Capitolo rimbalzo: in quest'articolo vedrete quanto conta in uno sport come il padel. E uno degli aspetti di maggior successo per questo tipo di pista consiste proprio nel rimbalzo naturale e prevedibile che consente il tipo di pavimentazione.

Campi di Padel in erba sintetica: i colori

I campi in erba sintetica sono, al momento, quelli più utilizzati e sono soprattutto regolamentari per ogni tipo di torneo o competizione.

Ricordate: la superficie deve essere piana e orizzontale, il rimbalzo dovrà essere regolamentare e anche i colori devono essere pre approvati: secondo la FIT, possono essere scelti i terreni verdi, blu e rosso mattone. Altri colori non sono omologati.

Contatta i nostri esperti: clicca qui per accedere al form per tutte le tue domande

Tags

Campo
Sport
Padel