Dai giorni trascorsi tra le idee sulla realizzazione di un campo da padel alla prima partita giocata sul nostro terreno di gioco possono trascorrere diversi mesi, tra sforzi economici e cavilli burocratici. Il primo passo però, considerato come quello più importante che getta le basi del nuovo progetto, è dedicato interamente alla realizzazione del business plan.

La pianificazione e l’organizzazione di un business plan nel padel permettono di calcolare al meglio vantaggi e rischi del nostro investimento, evidenziando possibilità e limiti di una realtà in crescita costante nel panorama italiano. Vietato sottovalutare questo aspetto perché consente di avere una visione ampliata del futuro legato al nostro centro sportivo: scopriamo insieme come.

Come fare un business plan per il tuo campo di Padel

Per business plan gli esperti intendono un piano che possa considerare tutte le idee, i movimenti e le spese tradotti in possibilità, vantaggi, rischi e svantaggi legati al nostro progetto di riferimento. Prima di avviare ogni attività – nel nostro caso parliamo della realizzazione di un campo da padel – è fondamentale tracciare un business plan che prenderà in considerazione tutti i particolari più importanti del nostro investimento.

Si parte dal target, ovvero la fetta di pubblico considerata come riferimento per la nostra idea, per poi considerare aspetti come il mercato e la concorrenza. Nel caso del padel parliamo di un target racchiuso nelle fasce d’età che vanno dai 16-18 anni fino ai 70 con le dovute eccezioni, soprattutto per ragazzi e adolescenti. Importante considerare il mercato, quindi la fetta di popolazione che il nostro campo potrà coprire e capire la quantità, insieme alla qualità, delle altre strutture che ci circondano legate a questa realtà.

Fondamentale poi andare a considerare i servizi che il nostro centro sportivo potrebbe potenzialmente offrire ai clienti, cercando di lavorare su questo particolare per avere la meglio sulla concorrenza. Noleggio delle attrezzature e prenotazioni facilitate via web rappresentano la quotidianità per ogni campo da padel. A ciò si aggiungono l’angolo bar e shop, con prodotti esclusivi dedicati e la possibilità di poter programmare lezioni con maestri di questo sport per migliorare i colpi e curare i difetti, oltre alla possibilità di avviare campagne di fidelizzazione del cliente attraverso tessere abbonamento o coupon di sconto.

L'iter di realizzazione

Dal punto di vista dell’iter di realizzazione, il business plan prevede un’analisi dei costi sia dal punto di vista dei lavori di imprese specializzate sia dal punto di vista burocratico, calcolando tutte le fasce di prezzo sia per campi indoor che outdoor. Studi di fattibilità, contatti con enti specializzati e analisi sulle tempistiche di realizzazione consentono di stilare una tabella di marcia dal primo giorno di lavori all’inaugurazione del nostro campo. Il tutto inserendo anche un piano economico e finanziario legato al possibile fatturato e agli obiettivi di incasso della nostra attività.

Una volta ultimati i lavori sarà necessario dare vita ad una campagna di marketing e pubblicità per raccontare la storia del nostro centro sportivo e tutte le potenzialità che avrà da offrire ad un pubblico sempre più vasto, evidenziando particolarità e punti di forza del nostro progetto. Sconti, open day dedicati, eventi a tema e promozioni in ogni campo possono fare la differenza e contribuire nel far arrivare lontano il nostro centro sportivo. Il tutto senza dimenticare l’organizzazione e la gestione di impegni e clientela con puntualità, disponibilità e precisione in ogni dettaglio.

Particolari che rendono fondamentale la realizzazione di un business plan nella realizzazione di un campo da padel: il primo passo necessario per gettare le basi del nostro progetto, curando al meglio tutti gli aspetti più importanti di questa realtà.

Tags

Campo
Padel