In uno sport come il padel ogni dettaglio può fare la differenza, tra i dilettanti così come tra i professionisti. Tantissimi i particolari che racchiudono un peso specifico decisivo per le nostre partite, soprattutto ad alti livelli: dalle palline al grip, passando anche per la scelta dell’abbigliamento. L’accessorio fondamentale però è senza dubbio la racchetta: ne esistono diverse tipologie, ognuna con le sue caratteristiche. Scopriamole insieme. E leggi la nostra guida, molto dettagliata.

Racchette Padel: tipologie e caratteristiche

Le racchette nel padel si dividono essenzialmente in tre tipologie: tonde, a goccia – chiamata anche lacrima – o a diamante. Riguardano i diversi livelli di allenamento, preparazione e confidenza con lo sport e la scelta varia anche in base alle caratteristiche del giocatore.

La racchetta tonda

La racchetta tonda viene utilizzata soprattutto per i giocatori alle prime armi. Il motivo è relativo al suo bilanciamento: con il peso spostato verso il basso avrà il punto dolce molto ampio – la zona di impatto ottimale della palla – e sarà in particolare sia maneggevole che precisa, penalizzata però dal punto di vista della potenza dei colpi.

La racchetta a goccia o lacrima

La racchetta a goccia o lacrima è consigliata per giocatori che hanno sviluppato una maggiore confidenza con questo sport. Oltre alla forma particolare, la sua caratteristica principale è relativa all’equilibrio: offre infatti sia precisione che potenza ed anche per questo è la più utilizzata dai giocatori. Ha un’area di appoggio molto ampia ed è indicata, grazie anche alla tipologia di bilanciamento, soprattutto per i colpi in risposta.

La racchetta a diamante

La più difficile da domare in campo e che necessita di allenamento e confidenza con i colpi particolari è senza dubbio la racchetta a diamante. È indicata per giocatori di livello avanzato che cercano soprattutto la potenza. Ha il peso spostato verso l’alto, per questo motivo sarà più complicata da gestire, presentando inoltre un punto dolce molto ristretto. Più lenta in risposta, molto più veloce e potente in attacco: non a caso, è tra le preferite dei professionisti.

Ogni racchetta nel padel ha delle caratteristiche in grado di fare la differenza. La scelta dipende dal nostro grado di allenamento e dalla tipologia di giocatore: solo così saremo in grado di trovare il bilanciamento ottimale da sfruttare in campo.

Tags

Padel
Sport