"Io e Lebron non ci separeremo mai". Sembra più una minaccia, e non una promessa. A Milano, dove ha accompagnato il partner di mille partite, Alejandro Galan ha appena giocato con grandi glorie del calcio e naturalmente ha stravinto. Non a caso è tra i primi al mondo. Anzi: il primo. Insieme a Lebron.

L'intervista a La Gazzetta dello Sport

In una lunga intervista concessa a Filippo Conticello de La Gazzetta dello Sport, Galan scherza sul suo status di numero uno: "Io ho il difetto di ‘castigarmi’ molto per un errore e devo dire che anche Juan mi ‘castiga’ alla stessa maniera quando sbaglio qualcosa: si vede, no? (ride, ndr) Diciamo che siamo due giocatori enormemente esigenti e questa diventa l’altra faccia della medaglia: chiedere tanto a noi stessi è il nostro più grande pregio di coppia".

Lebron e Galan, Galan e Lebron. Sempre insieme. A tal punto che in tanti hanno ipotizzato ci sia un pre e post, che abbiano dunque segnato un corso bello lungo nella storia del Padel. Ale non ha dubbi: "Abbiamo reso questo sport più aggressivo, cercando sempre di dare un ritmo elevato alle partite. Il padel, come ogni cosa, si sta evolvendo: l’energia e la forza fisica sono sempre più dei fattori importanti nel gioco".

La dimensione del Padel

Ecco, l'aspetto atletico. Sempre più determinanti. Che alzerà il livello anche in Italia: "Io vedo che da voi c’è dell’ottima materia prima su cui lavorare: con l’apporto di maestri specializzati, non necessariamente spagnoli, il movimento non potrà che esplodere definitivamente", ha raccontato Galan. Che dà un consiglio prezioso a un amatore: "Pensare a se stessi. Il compagno parla o fa una faccia innervosita per un tuo errore? Tu vai avanti, senza pensare e concentrati sul singolo colpo. Il padel tira fuori sempre il meglio delle persone, ma pure il peggio...".

Infine, un passaggio chiavo sulle Olimpiadi: "Certo che ci penso. Anzi, non vedo l’ora. Non so quando succederà, ma so che accadrà e sarà un momento storico per il nostro movimento. A quel punto speriamo pure di portare una medaglia alla Spagna". Sembra piuttosto scontata.

Tags

Padel