Una nuova nazionale, tutta di Padel. A organizzarla anche Max Gazzé, che gioca proprio come suona: divinamente. Il cantante, con un ricco passato nel tennis, è passato al padel. Facile farlo nell'ambiente romano, dove il boom è partito e si sta lentamente appropriando di tutto. Come Gazzé, anche Teo Mammuccari e Paolo Di Canio - si racconta - sono gran bei giocatori. Tutti ormai fanno parte del gruppo Padel Artisti.

La Padel Artisti: di cosa si tratta?

Padel Artisti è un'associazione, in cui convogliano tutti i VIP che hanno fatto del padel il proprio hobby principale. Come abbiamo raccontato più volte, sono tanti. Tantissimi. Ecco allora che si è reso necessario organizzare il primo torneo, il Trofeo Bindi Padel Tour (parte del montepremi, uno scatolone di dolci). Dalla Versilia a Forte dei Marmi, poi Roma, Milano, la chiusura in Sicilia.

Il più forte? Matteo Branciamore, che ha ideato anche una serie sul Padel, in coppia con Mino Taveri, giornalista di Mediaset. Altri da seguire con attenzione: Roberto Ciufoli e Simone Colombari, Daniele Battaglia e Samuel Peron. Occhio anche a una coppia che tanti appassionati di sport ricordano e hanno nel cuore: quella formata da Antonio Cabrini e Beppe Bergomi. Spagna 1982: non si può dimenticare neanche un istante. E la Padel Artisti, la prima nazionale di VIP esclusivamente di Padel, continua a fare del bene.

Tags

Padel