Ci abbiamo creduto. Ci abbiamo sperato. E l'abbiamo fatto tutti, insieme, perché la passione per il Padel continua a crescere giorno dopo giorno. Purtroppo non è bastato a battere la Spagna, nella finale degli Europei a squadre, dove gli azzurri hanno provato a mettere in difficoltà gli avversari e purtroppo invano: 2-0 per i padroni di casa, che sul 'centrale' di Marbella portano a casa il massimo titolo continentale.

Europei Padel: Italia seconda

La gara è stata aperta dal 63 61 di Coki Nieto e Alex Ruiz contro Michele Bruno e Daniele Cattaneo. Il secondo punto, quello decisivo, è stato firmato da Paquito Navarro e Juan Martin Diaz: Di Giovanni e Sinicropi non hanno avuto scampo, capitolando addirittura dopo un nettissimi 61 62. Pur senza i numeri uno Galan e Lebron, la squadra spagnola si è dimostrata la migliore del torneo, ma per gli azzurri restano tante sensazioni positive, per il presente e per il futuro.

Il percorso è stato infatti netto: dopo aver dominato il girone A - con Svizzera, Principato di Monaco e Polonia - nei quarti è arrivato un 3-0 secco alla Gran Bretagna, 2-1 invece la vittoria in semifinale contro la Svezia.

Europei Padel: il percorso nel femminile

Stessa storia anche nella finale femminile, dove le iberiche hanno battuto per 2-0 la Francia. E proprio la Spagna, da grande favorita, aveva spento i sogni di gloria della squadra capitanata da Marcela Ferrari. Un 3-0 senza storie che ha vanificato i successi delle azzurre su Polonia e Germania, oltre chiaramente l'exploit ai quarti con la Danimarca.

Grazie comunque, ragazzi!

Tags

Europei Padel
Padel
Sport