Costruire un campo da padel presso il proprio circolo o inaugurare una struttura ex novo riguarda un progetto che porta con sé particolari impegnativi legati alla burocrazia. Uno dei fattori più importanti è senza dubbio quello dettato dalla sicurezza: lavori specializzati di realizzazione e manutenzione, insieme alle certificazioni necessarie, rappresentano i passi fondamentali per azzerare ogni possibile rischio dal primo all’ultimo colpo delle nostre partite.

In questo approfondimento racconteremo come mettere in sicurezza un campo da padel partendo dai lavori preliminari fino ad arrivare ai consigli più utili per la manutenzione.

Come mettere in sicurezza un campo da Padel

La costruzione di un campo da padel riguarda un processo che conta diversi step da seguire. Il primo, decisivo per dare poi il via ai lavori, è dettato dallo studio di fattibilità: parliamo nello specifico di analisi condotte per tracciare l’iter del progetto orientato verso il permesso di costruzione e realizzazione.

Dalle certificazioni preliminari alla realizzazione in cantiere, una delle fasi più importanti è senza dubbio quella del collaudo. Riguarda nello specifico l’analisi dei lavori effettuati, valutando che tutto sia stato realizzato a norma di legge, soprattutto dal punto di vista della sicurezza. Il tutto porterà al rilascio delle documentazioni relative all’agibilità, l’ultimo step prima di poter scendere in campo ufficialmente.

I particolari da considerare

Sono tanti i particolari che spiegano come mettere in sicurezza un campo da padel. Uno di questi è dato dalla tipologia di tappeto utilizzato e soprattutto dalla base dove è stato istallato: il campo dovrà infatti essere il più omogeneo possibile per evitare dislivelli che possano comportare fastidiosi infortuni. Vietato risparmiare mettendo a rischio la sicurezza degli atleti: è opportuno scegliere materiali certificati anche per le reti laterali e, in particolare, per i vetri a fondo campo in modo da scongiurare il rischio di pericolosi cedimenti e serie conseguenze.

L’ultimo particolare da considerare, troppo spesso sottovalutato, riguarda gli ambienti che circondano il campo da gioco. Intorno alla struttura va garantito uno spazio per i cosiddetti “recuperi disperati” – destinati oltre le pareti laterali – che possa permettere ai giocatori di entrare e uscire dal terreno di gioco in sicurezza. Necessaria, dunque, una distanza minima in un’area priva di ostacoli pericolosi, scenario da considerare anche nel caso in cui siano presenti tribune per gli spettatori. La sicurezza nel padel va garantita attraverso tanti particolari che, nelle situazioni con più margini di rischio, possono fare la differenza ed evitare, per gestori e atleti, conseguenze dal punto di vista della salute.

Tags

Campo
Padel