Primo atto ufficiale: andare sul sito del World Padel Tour e leggere le regole precise, da seguire, da non ignorare. Anzi. Sul portale, troverete un vero e proprio mondo di regole relative a tutti gli aspetti del gioco. Oh, andrete incontro anche ad alcune curiosità niente male. Ne abbiamo selezionate 5 per voi, con un paio bonus: pazzeschi. Buona lettura. E commentate con le vostre curiosità!

Regole Padel: 5 norme che non conosci

1.      Nel momento in cui si rompe il manico della racchetta di un giocatore, se la palla è in gioco, chi subisce la sfortuna viene persino beffato: perderà automaticamente il punto.
2.      Quando una giocata si svolge fuori dal campo, se il giocatore impedisce involontariamente il tocco di palla avversario (contatto oppure ostruzione), sarà applicato il LET.
3.      Lo smash nella zona della linea di porta e nella zona della recinzione laterale del campo, sarà considerato sempre penalità.
4.      Nessun giocatore può toccare l’esterno del campo, tranne la recinzione del proprio pezzetto di campo.
5.      Se un giocatore si mette volontariamente in mezzo alla traiettoria di un avversario che tenta di giocare una palla esterna, il punto sarà automaticamente perso e possono essere presi dei provvedimenti disciplinari.

Regole Padel: la norma sul 'tempo'

Bonus track: ci hanno colpito inoltre due regole sui generis, oltre ai comuni errori al servizio. La prima riguarda il gioco in coppia: i due non possono toccare il campo dell’avversario, né gli oggetti che s’incontrano nello stesso, né gli stessi avversari. C’è solo un’eccezione: il contatto con un giocatore, che intenzionalmente cerca di disturbare con qualsiasi movimento per colpire una palla vicina alla rete. In quel caso, il giocatore che ha cercato di disturbare, perderà il punto.

C’è poi la questione tempo: se un giocatore s’impegna in una giocata esterna, deve immediatamente rientrare nella sua parte di campo. E deve farlo subito! Non può tardare oltre il tempo strettamente necessario, a decidere però è sempre la discrezionalità dell’arbitro…

Ps. Sapevate dell'evoluzione delle regole dagli anni Novanta? Ecco l'ultima curiosità.

Tags

No tags