Nove colpi. Tutti potenzialmente molto efficaci. Tutti con un tasso di difficoltà diverso tra loro. Come si gioca a padel? Così, dando spazio anche a un po' di sana fantasia e ovviamente a tanta tecnica. La maggior parte dei colpi sono di fatto mutuati dal tennis: si parte dal dritto e si arriva al rovescio, c'è la volèe e il servizio è solo dal basso. Alcune variazioni però hanno fatto storia, specialmente dopo la specializzazione di qualche atleta del circuito principale.

Ecco, se avete visto l'ultima tappa del World Padel Tour e vi siete chiesti il motivo di certe dinamiche, quest'articolo andrà a rispondere a tutte le vostre curiosità sui principali colpi di questo sport.

Colpi del Padel: la Bandeja

Il pallonetto è a metà e non sai cosa fare? Innanzitutto, renditi conto di dove sei: se ti trovi a metà del campo, punta su una diagonale, in modo che la palla rimbalzi su entrambi le pareti, mettendo in difficoltà l'avversario. C'è una skill speciale se si vuole diventare 'master' di Bandeja: dopo l'esecuzione, si torna a rete e si raggiunge il compagno nella zona d'attacco.

Colpi del Padel: la Vibora

Qui arriviamo già ai livelli PRO. Il motivo? Simile alla bandeja per l'altezza del colpo, ma con alcune sfumature che la rendono più difficile da eseguire: cambiano l'impatto del peso del corpo, la direzione, la posizione e chiaramente l'effetto laterale da imprimere sulla pallina. Più veloce e più letale: è un modo molto efficace di arrivare a punto.

Colpi del Padel: il Globo

Parliamo sostanzialmente del pallonetto: un colpo molto frequente nel padel, che aiuta a innescare la transizione e guadagnare la rete da una situazione di difesa. Un consiglio: deve essere alto e profondo, così da poterlo giocare in uscita da parete.

Colpi del Padel: la Cuchilla

Vedi la Vibora. Ma giocata in uscita di parete, ovvero colpendo la pallina dopo la sponda sul vetro di fondo.

Colpi del Padel: la Bajada

Esattamente il colpo della Bandeja, ma anche qui si gioca solo in uscita da parete. Occorre aspettare che la pallina colpisca la sponda sul vetro di fondo.

Colpi del Padel: la Dejada

Che sarebbe poi la 'lasciata', e non necessariamente 'persa'. Anzi: è come il dropshot del tennis, ossia una palla smorzata che il giocatore utilizza per sorprendere l'avversario. Chiaramente, va fatta quando gli avversari difendono a fondo campo. Richiede estrema precisione. Ed estrema sensibilità.

Colpi del Padel: la Chiquita

Anche qui: si utilizza principalmente in uscita di parete. E si tratta di un colpo meno potente, ma giocato sui piedi dell'avversario, così da sfruttare l'angolo più lontano.

Colpi del Padel: x3 e x4

Due smash simili, con una differenza sostanziale: il x3 è il colpo che esce lateralmente dal campo dopo aver rimbalzato sul campo avversario e sulla parete di fondo; il x4 è uno smash che rimbalza così in alto da scavalcare la parete di fondo e uscire dal campo. Ricordate qui le altezze diverse: i pannelli laterali sono alti 3 metri, quelli di fondo 4 metri.

Tags

Padel
Sport
Tornei